mercoledì 28 settembre 2011

Autunno!

Care amiche,
in questi giorni stiamo lavorando molto per creare il nuovo progetto che ci guiderà nel corso dell’anno scolastico.
Così in attesa di postare nuove attività vi vogliamo raccontare quelle che abbiamo fatto l’anno scorso nello stesso periodo.
Ci dovete scusare, perché a settembre 2010 non avevamo in mente di creare e di seguire passo per passo un blog quindi, le foto che risalgono a quella data sono un po’ sfocate ma speriamo lo stesso che vi aiutino a capire come si sono svolte queste attività.
“Il Cerca e nascondi”
Abbiamo fatto trovare ai bambini una grande bacinella contenente farina gialla e al suo interno abbiamo nascosto ghiande, noci, castagne e coccole di cipresso.
All’inizio i bambini, a turno, hanno scavato con la loro manina alla ricerca di qualcosa e quando tutti hanno trovato almeno un frutto autunnale, gli abbiamo chiesto di nasconderlo di nuovo.
 Dopo di che, i bambini autonomamente hanno iniziato a giocare cercando, trovando e poi nascondendo in continuazione.

Inoltre, abbiamo notato che spontaneamente alcuni bimbi cercavano di trovare lo stesso oggetto per metterlo in fila: due ghiande, tre castagne, ecc…
Che emozione! I bambini stavano già facendo delle piccole classificazioni per oggetto!
Nel frattempo, con l'aiuto di una fiaba, noi educatrici abbiamo iniziato a parlare dell’autunno: del fatto che le ghiande e le castagne le mangiano e le raccolgono gli animali che vanno in letargo come lo scoiattolo, che quando arriva l’autunno le foglie degli alberi diventano gialle e marroni e poi cadono a terra perché sta arrivando il freddo, che dopo l’autunno arriva l’inverno e ecc…
Insomma, abbiamo parlato dell’autunno e di tutto quello che porta con sé.
Quest’attività ci ha aiutato a sviluppare la sfera sensoriale: toccando, in primis, la farina gialla e cercando a volte qualcosa di liscio come la castagna e a volte qualcosa di ruvido come la coccola di cipresso, così facendo i bambini hanno potuto provare diverse sensazioni tattili.
Ma ha anche ampliato l’area del linguaggio, tanti nuovi vocaboli i nostri bambini hanno ascoltato: coccole di cipresso, ghiande, noci, letargo, autunno, foglie secche, ecc…
E in più, senza volerlo, quest’attività  ha permesso ai bambini di giocare classificando gli oggetti e quindi sviluppando la capacità di creare insiemi.
Natty ed Elisa

5 commenti:

  1. Molto carino! E' un piacere leggerVi.
    Nadia S.

    RispondiElimina
  2. Mi piace molto! Proviamo a casa con la piccola. Va bene anche la sabbia?

    RispondiElimina
  3. @tatiana Va benissimo anche la sabbia!!

    RispondiElimina